Larry Page e Sergey Brin

Scrivere la biografia di uno di questi due personaggi è impossibile bisogna per forza scriverla per entrambi o meglio scrivere la storia di Google, questi due infatti non sono altro che i due fondatori della grande G

 

 

Lawrence Edward 'Larry' Page
 (Ann Arbor, 26 marzo 1973)
Larry PageLa predisposizione per l'informatica di Larry era piuttosto evidente: il padre era professore di informatica all'università del Michigan (uno dei primi laureati in quell'università), mentre la madre aveva un master in informatica , era consulente sui database e insegnava programmazione.
Larry segue le orme paterne, studiando all'università del Michigan ad Ann Arbor, laureandosi in ingegneria informatica nel 1995. Ricoprì anche la carica di presidente della sezione del Michigan dell'Eta Kappa Nu, l'associazione nazionale dei migliori ingegneri informatici ed elettronici.
Nella primavera del 1995, Larry incontra Sergey Brin durante un corso di orientamento per nuovi studenti a Stanford, tra i due nasce un ottimo e proficuo rapporto di collaborazione che li porterà, qualche tempo più tardi, a fondare la loro società.
Attualmente detiene in azienda il posto di presidente settore tecnologie
Sergej Mikhailovič Brin
 (Mosca, 21 agosto 1973)
Originario di Mosca, ha conseguito una laurea a pieni voti in Matematica e Scienze informatiche presso il College Park dell'Università del Maryland. L'amicizia col socio e amico Larry Page nasce con la sua frequenza ai corsi dell'Università di Stanford, dove nel 1998 venne fondata la Google Inc. Oggi è molto ricco proprio grazie a quell'idea, che da semplice progetto è divenuta oggi una delle realtà più potenti ed in espansione sul web.

Attualmente detiene in azienda il ruolo di presidente settore prodotti

 

Storia di Google

Google è un motore di ricerca. Google è il motore di ricerca. Per alcuni Google è Internet.
Addirittura qualcuno è solito affermare "La risposta è dentro di te. Oppure su Google".
La popolarità di Google è talmente grande che sono passati pochissimi anni dalla sua nascita che nella lingua inglese è nato il verbo "to google" (con il significato di "fare una ricerca sul web") e il verbo "googeln" nella lingua tedesca.
La parola "Google" deriva da googol, termine che si riferisce a un numero rappresentato da 1 seguito da 100 zeri; il termine fu coniato nel 1938 da Milton Sirotta, nipote allora minorenne del matematico americano Edward Kasner. L'uso della parola riflette proprio la volontà della società Google, di organizzare l'immensa quantità di informazioni che su Internet è disponibile.
L'azienda Google nasce il 27 settembre 1998: padri della creatura che avrebbe rivoluzionato il World Wide Web sono Larry Page e Sergey Brin. I due ragazzi sono ancora degli studenti presso l'Università di Stanford quando sviluppano la teoria secondo cui un motore di ricerca basato sull'analisi matematica delle relazioni tra siti web avrebbe prodotto risultati migliori rispetto alle tecniche empiriche usate fino a quel momento.
In base a principi di "teoria delle reti", convinti che le pagine citate con un maggior numero di link siano le più importanti e meritevoli, decidono di approfondire la loro teoria all'interno dei loro studi, ponendo di fatto le basi per quella che sarà la loro attività futura.
Nel gennaio del 1996, Larry e Sergey iniziano a collaborare alla costruzione di "BackRub", progetto universitario di un motore di ricerca con cui analizzano i link che puntano a un sito. I fondi dell'università di Stanford sembravano però non essere sufficienti a sovvenzionare tale progetto. Armati di pazienza ed entusiasmo i due giovani iniziano a esplorare le stanze universitarie nella speranza di trovare computer da poter prendere in prestito per costruire una grande rete. Larry (già esperto di elettronica, in quel periodo noto tra gli studenti per aver costruito una stampante utilizzando pezzi del Lego) assume il compito di creare un nuovo tipo di ambiente server che utilizzi comuni personal computer al posto di costosissimi server carrozzati. Sergey intanto apre un ufficio vendite in cerca di acquirenti.
Larry e Sergey lavorano per tutta la prima metà del 1998 perfezionando la loro tecnologia. Comprano hard disk vari a prezzi stracciati e costruiscono il loro computer nella camera di Larry (che può quindi essere considerato il primo data center di Google!).
Tra i primi potenziali clienti che Sergey contatta c'è David Filo, amico e fondatore di "Yahoo!". Filo concorda appieno con la missione del progetto ma spinge i due a svilupparla da soli senza tentare di venderla ad altri. Considerati gli sforzi per tantare di contattare altri motori di ricerca esistenti a cui vendere la nuova tecnologia, e considerate le scarse attenzioni ricevute non resta loro che provarci da soli.
Google Inc. apre in un garage a Menlo Park, California. Già in questo periodo google.com, in fase beta, risponde a 10.000 interrogazioni al giorno. La stampa inizia a notare questo motore con risultati davvero rilevanti: articoli molto positivi cominciano ad apparire su "Usa Today" e "Le Monde". A Dicembre "PC Magazine", nomina Google uno dei 100 principali Siti e Motori di Ricerca del 1998.
Il sito-motore che in quanto a semplicità ha fatto scuola (un logo, una casellina di ricerca e un pulsante) cresce in fretta: nel febbraio del 1999 gli angusti spazi di Menlo Park cedono il passo a favore di un ufficio sulla University Avenue di Palo Alto. Google conta ora 8 impiegati e 500.000 interrogazioni al giorno. Come ci si aspetta in questi casi anche l'interesse verso la compagnia cresce: "Red Hat" (una delle aziende leader nel campo del sistema operativo Linux) firma con Google il suo primo contratto per forniture di servizi di ricerca.
A poco a poco personaggi chiave (quali Omid Kordestani, Urs Hölzle) cominciano a riempire i modesti uffici della compagnia. Tolta la scritta "beta" il 21 settembre 1999, la società era diventata talmente grande che richiedeva ancora una volta una nuova sede. Il quartier generale della società diventa Mountain View in California, nel cosiddetto "Googleplex".
Alla fine del 2000 Google risponde a 100 milioni di interrogazioni al giorno; arriva il momento di cercare nuovi modi per dare accesso ai propri contenuti dove e quando gli utenti lo vogliano.
Partite di hockey nei parcheggi, cani e cuochi che vagano liberi tra le scrivanie, riunioni attorno a un tavolo da ping pong danno un'idea abbastanza precisa di come si lavora al Googleplex.
Nel 2001 Eric Schmidt, già amministratore delegato di Novell e Chief Technology Officer di Sun Microsystems, diviene capo del consiglio d'amministrazione di Google. Google "impara" 40 nuove lingue, raddoppia il numero di pagine indicizzate e si espande verso il mondo wireless. Nel frattempo Larry Page e Sergey Brin diventano rispettivamente Presidente dei Prodotti e Presidente della Tecnologia.
Gestita con capitali privati (i maggiori detentori sono Kleiner Perkins Caufield & Byers and Sequoia Capital), nell'ottobre 2003 il colosso Microsoft di Bill Gates tenta di acquisire Google che però rifiuta l'offerta. All'inizio del 2004 viene annunciata un'offerta pubblica iniziale (da parte di Morgan Stanley e Goldman Sachs Group), che potrebbe raggiungere i 4 miliardi di dollari; questo dà a Google un capitale di mercato che si aggira intorno ai 12 miliardi di dollari.
Intanto la strategia d'espansione dell'azienda si è evoluta verso altri ambiti; non soffermandosi alla sola catalogazione del web, ha prodotto (o comprato aziende già esistenti che producevano) servizi di varia natura, dalla gestione della posta elettronica (GMail) ai video (YouTube) fino a un nuovo modo di fare pubblicità (AdSense con AdWords) che permette di mostrare su un sito annunci pubblicitari pertinenti ai contenuti del sito stesso.

Il resto è storia recente, Google sicuramente é sul mercato un suo telefonino Gphone  ed un suo sistema operativo basato su linux "Android"