ranktrackr.net

 

       PerchŔ volare quando puoi navigare
Imposta VolainRete.it come pagina iniziale !Aggiungi questo sito ai preferiti

 

 

 Ti trovi su:  


      
Bloccare uso del cellulare dopo un furto o smarrimento
 

 


furto_cellulare
Dal 1 luglio 2004 Ŕ, entrato in vigore l'accordo tra i gestori nazionali di telefonia mobile per rendere inutilizzabile il telefono cellulare in caso di furto o  perdita di propietÓ,  anche se viene cambiata la SIM card.
L'operazione Ŕ possibile in quanto ogni telefonino possiede un codice IMEI (International Mobile Equipment Identity), composto da 15 cifre, che Ŕ riportato su di una etichetta all'interno del telefonino (di solito, sotto la batteria) o sulla scatola originale dello stesso. In ogni caso, lo si pu˛ visualizzare digitando sulla tastiera del telefonino: *#06#.
Nel caso non sia stata conservata la confezione del telefonino e non si conosca il codice IMEI, l'Operatore pu˛ rintracciarlo nei propri archivi attraverso i tabulati delle chiamate fatte dal telefonino  smarrito o rubato; in questi casi, viene di solito richiesto quattro numeri di telefono chiamati abitualmente.
Il codice IMEI viene inviato al Gestore di cui si sta usando la scheda telefonica all'accensione del cellulare e all'inizio di ogni telefonata effettuata, se il codice IMEI Ŕ inserito in una "black list" comune a tutti gli Operatori, Ŕ possibile impedire l'uso di qualsiasi scheda e, quindi, il telefonino risulta inutilizzabile.
I cellulari pi¨ moderni (quindi pi¨ costosi ed appetibili per i ladri) hanno il codice IMEI non modificabile; quindi il blocco risulta assoluto.
Ecco in breve cosa fare per bloccare il proprio telefonino, le istruzioni sono sotto riportate per gestore.
      In pagina troverete una recensione di programmi utili in caso di furto


Clienti TIM
Occorre disporre del Codice IMEI. Nel caso non sia stata conservata la scatola originale o non sia stato annotato, TIM pu˛ individuare il codice fornendo quattro numeri di telefono chiamati abitualmente.
Prima di chiedere il blocco del telefonino, bisogna presentare, in caso di furto, denuncia alle competenti AutoritÓ.
In caso di smarrimento Ŕ sufficiente trasmettere un modulo debitamente compilato, che si configura come autocertificazione. (Modulo per privati - Modulo per Aziende)
occorre allegare:
-
denuncia alle competenti AutoritÓ (nel caso di furto);
- copia di un documento identitÓ.
- Compilato il modulo, occorre inviarlo, con gli allegati, ai fax: per Privati 800600119 per Aziende 800423131

oppure via Posta:
- per Clienti privati: TIM - Servizio Clienti Casella Postale 500 88911 Crotone
- per le Aziende:     TIM - Servizio Clienti Casella Postale 333 88900 Crotone
se si torna in possesso del telefonino o lo si ritrova, si pu˛ chiedere di sbloccarlo inviando a TIM il modulo sopra indicato, barrando la casella "sblocco" e allegando la seguente documentazione:
- denuncia di ritrovamento;
- copia di un documento identitÓ.
- per qualsiasi informazione o richiesta di aiuto si pu˛ chiamare il 119 o, per i Clienti Business 800 846 900.

Clienti VODAFONE
Occorre disporre del Codice IMEI. Nel caso non sia stata conservata la scatola originale o non sia stato annotato, Vodafone pu˛ individuare il codice fornendo quattro numeri di telefono chiamati abitualmente utilizzando questo modulo.
Il Codice IMEI sarÓ inviato tramite posta, fax oppure e-mail.
In caso di furto, occorre sporgere denuncia all'AutoritÓ di pubblica sicurezza e inviane una copia al Servizio Clienti Vodafone al numero di fax 800.034.651. Nella denuncia deve essere riportato il codice IMEI del telefono che si desidera bloccare.
Occorre poi trasmettere un modulo di autocertificazione debitamente compilato, allegando copia di un documento identitÓ, al Servizio Clienti Vodafone al numero di fax 800.034.651.
Nel  caso di ritrovo del cellulare:
- se era stata sporta denuncia, occorre rivolgersi all'AutoritÓ di pubblica sicurezza per sporgere una contro denuncia e inviane una copia al Servizio Clienti Vodafone al numero di fax 800.034.651. Nella denuncia, deve essere riportato anche il codice IMEI del telefono che si desidera sbloccare.
- se era stata effettuata una autocertificazione per furto o smarrimento, occorre compilare  il modulo di richiesta blocco/sblocco IMEI per furto o smarrimento" specificando il numero IMEI del telefonino, allegare una fotocopia di un documento d'identitÓ e inviare i documenti sopra elencati al Servizio Clienti Vodafone al numero di fax 800.034.651

Clienti WIND
Occorre compilare il modulo di autocertificazione contenente, tra l'altro, il Codice IMEI. Nel caso non sia stata conservata la scatola originale o non sia stato annotato, WIND pu˛ individuare il codice fornendo quattro numeri di telefono chiamati abitualmente.
Occorre allegare copia di un documento identitÓ.
Una volta compilato il modulo, occorre inviarlo, unitamente ad una copia di un documento di identitÓ, ad uno dei seguenti numeri verdi fax ):      (cliente consumer) 800 915 844    (cliente corporate) 800 915 855
oppure via Posta:
-
Spett.le Gestore Wind Telecomunicazioni SpA - Direzione e Coordinamento di Enel SpA - Via C.G.Viola n. 48 - 00148 Roma
Se si torna in possesso del telefonino, si pu˛ chiedere di sbloccarlo inviando a WIND il modulo sopra indicato, barrando la casella "sblocco" con allegata copia di un documento identitÓ.
Per qualsiasi informazione o richiesta di aiuto si pu˛ chiamare il Customer Care di WIND.

Clienti H3G
La richiesta pu˛ essere effettuata presso qualunque rivenditore autorizzato 3 che fornirÓ l'apposito modulo da compilare. E' necessario presentare un documento di identitÓ, la denuncia in caso di furto e la denuncia o l'autocertificazione in caso di smarrimento.

Argomenti correlati:

Allungare la vita alle Batterie Costi d'interconnessione
Evitare furto portatile Chiamare gratis
Chiamare in anonimo  




 

 

Condividi questa pagina:
 
 

 Box ricerca interno

Google

VolainRete

     

---

 


 

Categorie del sito

Fai il pieno gratis